Corso rivolto ai docenti facente parte del Team Digitale previsto dal PNSD

Corso attivato per ICS Aldo Moro di Corbetta.

Corso PNSD - Flipped Classroom Advanced attivato per ICS Bonvesin de la Riva di Legnano

Corso PNSD - Flipped Classroom Advanced attivato per Istituto "G. Maggiolini" - Istituto Comprensivo Ada Negri

Corso PNSD - Flipped Classroom Advanced attivato per Istituto Comprensivo Statale via Lamarmora – Lainate

Corso PNSD - Flipped Classroom Advanced attivato per Istituto "G. Maggiolini" - Istituto Tecnico Economico e Tecnologico di Parabiago

Corso PNSD - Flipped Classroom Advanced attivato per l'Istituto Comprensivo Carducci - Legnano

Il modello Flipped Classroom

Il modello Flipped Classroom consiste nell'invertire i tradizionali momenti didattici, consentendo allo studente di seguire le spiegazioni a casa e di svolgere le esercitazioni a scuola, per favorire l'apprendimento attivo dello studente, sfruttando numerosi strumenti multimediali a supporto dell'insegnamento.

La diffusione di Internet ha modicato radicalmente la distribuzione e l'acquisizione del sapere; perciò, in ambito scolastico, non è più caratteristica unica del docente quella di essere la fonte dell'informazione.

Gli studenti necessitano di un facilitatore nel momento in cui si trovano a dover consolidare le conoscenze producendo contenuto, ad esempio svolgendo esercitazioni o preparando elaborati, e non più durante la spiegazione frontale, quando avviene la loro acquisizione.


Direttori Servizi Generali E Amministrativi
Percorso Formativo “Abilitare L’innovazione

Data inizio del corso: 14 giugno 2016.

Competenze tecniche e professionali per il PNSD.
Il Ruolo agito dei DSGA.

Conoscenze, capacità, comportamenti da sviluppare per ottenere i risultati e i comportamenti auspicati nel PNSD

AREA DISCIPLINE SCIENTIFICHE E TIC.

Strumenti e strategie per un uso base delle TIC nella didattica delle discipline scientifiche.


CONOSCENZE E COMPETENZE IN ENTRATA

  • Conoscenza di base del software di gestione della LIM;
  • Uso di base di dispositivi personali: smartphone e tablet;
  • Saper utilizzare la posta elettronica;
  • Saper utilizzare un motore di ricerca;
  • Saper utilizzare un ambiente condiviso in cloud (Google App)


OBIETTIVI FORMATIVI

  • Richiamare l’attenzione sulle premesse pedagogico-didattiche alla base dell’utilizzo di strumenti digitali. 
  • Conoscere e saper utilizzare risorse di rete per le lezioni di discipline scientifiche; 
  • Saper progettare e realizzare un percorso didattico di base che preveda l' uso delle tecnologie in contesti di problem posing and solving;
  • Conoscere e saper usare le funzioni base del software Geogebra per la didattica della matematica;
  • Conoscere e saper utilizzare le presentazioni multimediali per documentare alcune attività didattiche in ambito scientifico (strumenti per il digital storytelling in ambito scientifico);
  • Conoscere e saper utilizzare tecniche di screencast;
  • Conoscere e saper utilizzare ambienti di condivisione e di apprendimento collaborativo (Blog, Wiki, sites, Google App for Educational, ecc..).


STRUTTURAZIONE DEL CORSO 

Ogni modulo si compone di attività di 60 minuti: ogni attività inizia con la presentazione di una risorsa o di una lezione, seguita da una simulazione in aula, in un’ottica di didattica attiva, che privilegi l’operatività e la collaborazione. 

Modulo 1 

  1. Le discipline scientifiche e le risorse didattiche multimediali: quale metodologia? Quali strategie? Indicazione di format didattici. 
  2. Le risorse di rete per la didattica delle discipline scientifiche: video, immagini, testi - come utilizzare le risorse per arricchire una lezione. Illustrazione di alcune risorse, siti di interesse, casi di studio. 
  3. Attività 1: costruire un percorso utilizzando le risorse di rete, personalizzazione di risorse, Organizzazione di contenuti attraverso il web
  4. Attività 2: Condividere i materiali – Google Drive per creare cartelle condivise su cloud. 
Modulo 2 

  1. Illustrazione di percorsi di matematica, scienze o fisica come esempi di problem posing and solving che richiedono l’uso delle TIC. 
  2. Attività 1: progettare e realizzare in piccoli gruppi un modulo per la propria classe/disciplina sul modello illustrato, con piano delle attività e fasi, elenco delle risorse e dei siti utilizzati. 
  3. Attività 2: illustrazione dei percorsi di gruppo, osservazioni e proposte di miglioramento. 
Modulo 3 

  1. Software per la didattica della matematica e della fisica (es. Geogebra). Illustrazione dei principali comandi del software e di lavori già realizzati. 
  2. Attività1: creazione di schede di lavoro per la risoluzione di problemi di geometria o fisica. 
  3. Come valutare le attività collaborative svolte dagli studenti. 
  4. Creare un questionario online: utilizzo di Google Forms. 
  5. Attività 2: creazione di un questionario e raccolta dati. 
Modulo 4 

  1. Digital storytelling come documentazione di un percorso scientifico (inteso come supporto e strumento di documentazione di attività). Gli strumenti per il digital storytelling: uso di immagini, suoni e testo per documentare un percorso. 
  2. Attività: documentare un percorso attraverso una presentazione, creazione di storyboard.

Il percorso formativo previsto nel PNSD (Piano Nazionale della Scuola Digitale) per l'inclusione potenziate attraverso un uso consapevole delle tecnologie.