Intervista agli ex prof Marveggio e Gianoli

Abbiamo intervistato due nostri ex “prof”: Rosalba Marveggio (M), ora in pensione, e Giulia Gianoli (G), che al momento insegna al Liceo Scientifico Donegani.

 

3 parole con cui descriverebbe alunni, docenti e bidelli della nostra scuola

  • M: È difficile con tre parole, data la varietà di alunni, docenti e bidelli
  • G: Non riuscirei neppure con 3000 parole

Il ricordo più bello e quello più brutto legato all’esperienza nella nostra scuola

  • M: Ho solo ricordi belli…
  • G: La mia memoria a lungo termine è pari a 1 bit

L’esperienza più assurda

  • M: Non ho avuto esperienze assurde
  • G: Fare la vicepreside 😉

La classe più casinista

  • M: Nessuna in particolare
  • G: Gli alunni di quella classe lo sanno… e sanno anche che li adoravo…

Descriva il primo e ultimo giorno nella nostra scuola

  • M: Del primo giorno non ho memoria, troppo lontano nel tempo; l’ultimo giorno mi sentivo leggera, come se mi fossi liberata di un peso
  • G: Il primo risale a settembre dell’anno 2000, l’ultimo ad agosto 2016; ricordo solo il rimbombo del mio battito cardiaco

Un pregio e un difetto della nostra scuola

  • M: Un pregio è la buona organizzazione raggiunta negli ultimi anni, un difetto il poco peso delle discipline scientifiche
  • G: L’utenza prettamente femminile è per certi versi un pregio, per altri un difetto

Cosa cambierebbe della nostra scuola?

  • M: Se avessi la bacchetta magica molte cose…
  • G: Aumenterei le ore di Matematica

Le giustificazioni più stupide

  • M: Non me ne vengono in mente
  • G: La percentuale di sveglie che non suonano al mattino è veramente troppo alta, soprattutto considerando che, per ogni sveglia che non suona, molto spesso c’è una madre che urla per mezz’ora e che poi rassegnata firma la giustificazione

La sua bevanda preferita alle nostre macchinette

  • M: La cioccolata
  • G: La cioccolata con dose extra di zucchero!

Il suo studente ideale

  • M: Non esiste lo studente ideale
  • G: Quello che alza la mano e poi fa una qualsiasi domanda che non sia “Posso andare in bagno?” 

Pensa di essere piaciuto ai suoi alunni?

  • M: Spero almeno un po’
  • G: Penso di aver fatto piacere ad alcuni di loro la Fisica e la Matematica. Comunque, se fossi piaciuta a tutti, mi preoccuperei…

Che tipo di atmosfera ha trovato nella nostra scuola

  • M: Direi buona, se ci sono rimasta per tantissimi anni!
  • G: L’atmosfera terrestre 😉

Ci racconti qualche gossip

  • M: Non amo il gossip
  • G: Raccontatemeli voi!

Cosa pensa dell’Ulisse?

  • M: Mi piacerebbe un’edizione online
  • G: Penso che non debba pubblicare questa intervista 😉

Il suo motto

  • M: Carpe diem
  • G: Il motto accellerratto 😉

Com’è cambiata la sua vita da quando non insegna più nella nostra scuola

  • M: Posso finalmente disporre del tempo come voglio
  • G: Per cambiare la mia vita dovrei fare scelte un po’ più audaci che cambiare scuola…

Le più grandi soddisfazioni che ha avuto nella nostra scuola

  • M: L’amicizia con alcuni colleghi/e e il lavoro con i ragazzi
  • G: Sentirmi dire con entusiasmo “Ora ho capito prof!”

La classe che ricorda con maggior piacere

  • M: Ricordo tutte le classi con piacere
  • G: Nei miei ricordi alunni e classi si mischiano che è un piacere!

Ci saluti!

  • M: Ciao ragazzi, a presto!
  • G: <3