Salta corsi disponibili

Corsi disponibili

Disequazioni di secondo grado.

Cosa sono, come risolverle, come possono essere elemento descrittivo/risolutivo di problemi autentici?.

Questo corso verranno approfonditi questi contenuti.

Le ragioni che hanno portato alla nascita della fisica moderna.

Un percorso che affronta i momenti particolari che hanno gettato le basi della moderna fisica quantistica

Le equazioni di Maxwell

Le equazioni di Maxwell rappresentano la sintesi matematica della teoria del campo elettrico e del campo magnetico. 

Questa sintesi ha consentito di descrivere in modo semplice fenomeni naturali apparentemente diversi tra di loro e di prevederne l’esistenza di nuovi; James Clerk Maxwell (1831 – 1879) l’ha realizzata nella seconda metà del 1800 condensando in sole quattro equazioni la descrizione di fenomeni elettrici, magnetici e ottici. 

L’attrazione e la repulsione tra le cariche elettriche e tra i magneti, la luce, le onde radio, i raggi X e molti altri fenomeni appaiono come manifestazioni di un’unica forza elettromagnetica e le quattro equazioni esprimono in forma matematica le proprietà di tale forza.

Equazioni di Maxwell

Corso attivato per ICS Aldo Moro di Corbetta.

Corso PNSD - Flipped Classroom Advanced attivato per ICS Bonvesin de la Riva di Legnano

Corso PNSD - Flipped Classroom Advanced attivato per Istituto "G. Maggiolini" - Istituto Comprensivo Ada Negri

Corso PNSD - Flipped Classroom Advanced attivato per Istituto Comprensivo Statale via Lamarmora – Lainate

Corso PNSD - Flipped Classroom Advanced attivato per Istituto "G. Maggiolini" - Istituto Tecnico Economico e Tecnologico di Parabiago

Corso PNSD - Flipped Classroom Advanced attivato per l'Istituto Comprensivo Carducci - Legnano

Il modello Flipped Classroom

Il modello Flipped Classroom consiste nell'invertire i tradizionali momenti didattici, consentendo allo studente di seguire le spiegazioni a casa e di svolgere le esercitazioni a scuola, per favorire l'apprendimento attivo dello studente, sfruttando numerosi strumenti multimediali a supporto dell'insegnamento.

La diffusione di Internet ha modicato radicalmente la distribuzione e l'acquisizione del sapere; perciò, in ambito scolastico, non è più caratteristica unica del docente quella di essere la fonte dell'informazione.

Gli studenti necessitano di un facilitatore nel momento in cui si trovano a dover consolidare le conoscenze producendo contenuto, ad esempio svolgendo esercitazioni o preparando elaborati, e non più durante la spiegazione frontale, quando avviene la loro acquisizione.


Direttori Servizi Generali E Amministrativi
Percorso Formativo “Abilitare L’innovazione

Data inizio del corso: 14 giugno 2016.

Competenze tecniche e professionali per il PNSD.
Il Ruolo agito dei DSGA.

Conoscenze, capacità, comportamenti da sviluppare per ottenere i risultati e i comportamenti auspicati nel PNSD

AREA DISCIPLINE SCIENTIFICHE E TIC.

Strumenti e strategie per un uso base delle TIC nella didattica delle discipline scientifiche.


CONOSCENZE E COMPETENZE IN ENTRATA

  • Conoscenza di base del software di gestione della LIM;
  • Uso di base di dispositivi personali: smartphone e tablet;
  • Saper utilizzare la posta elettronica;
  • Saper utilizzare un motore di ricerca;
  • Saper utilizzare un ambiente condiviso in cloud (Google App)


OBIETTIVI FORMATIVI

  • Richiamare l’attenzione sulle premesse pedagogico-didattiche alla base dell’utilizzo di strumenti digitali. 
  • Conoscere e saper utilizzare risorse di rete per le lezioni di discipline scientifiche; 
  • Saper progettare e realizzare un percorso didattico di base che preveda l' uso delle tecnologie in contesti di problem posing and solving;
  • Conoscere e saper usare le funzioni base del software Geogebra per la didattica della matematica;
  • Conoscere e saper utilizzare le presentazioni multimediali per documentare alcune attività didattiche in ambito scientifico (strumenti per il digital storytelling in ambito scientifico);
  • Conoscere e saper utilizzare tecniche di screencast;
  • Conoscere e saper utilizzare ambienti di condivisione e di apprendimento collaborativo (Blog, Wiki, sites, Google App for Educational, ecc..).


STRUTTURAZIONE DEL CORSO 

Ogni modulo si compone di attività di 60 minuti: ogni attività inizia con la presentazione di una risorsa o di una lezione, seguita da una simulazione in aula, in un’ottica di didattica attiva, che privilegi l’operatività e la collaborazione. 

Modulo 1 

  1. Le discipline scientifiche e le risorse didattiche multimediali: quale metodologia? Quali strategie? Indicazione di format didattici. 
  2. Le risorse di rete per la didattica delle discipline scientifiche: video, immagini, testi - come utilizzare le risorse per arricchire una lezione. Illustrazione di alcune risorse, siti di interesse, casi di studio. 
  3. Attività 1: costruire un percorso utilizzando le risorse di rete, personalizzazione di risorse, Organizzazione di contenuti attraverso il web
  4. Attività 2: Condividere i materiali – Google Drive per creare cartelle condivise su cloud. 
Modulo 2 

  1. Illustrazione di percorsi di matematica, scienze o fisica come esempi di problem posing and solving che richiedono l’uso delle TIC. 
  2. Attività 1: progettare e realizzare in piccoli gruppi un modulo per la propria classe/disciplina sul modello illustrato, con piano delle attività e fasi, elenco delle risorse e dei siti utilizzati. 
  3. Attività 2: illustrazione dei percorsi di gruppo, osservazioni e proposte di miglioramento. 
Modulo 3 

  1. Software per la didattica della matematica e della fisica (es. Geogebra). Illustrazione dei principali comandi del software e di lavori già realizzati. 
  2. Attività1: creazione di schede di lavoro per la risoluzione di problemi di geometria o fisica. 
  3. Come valutare le attività collaborative svolte dagli studenti. 
  4. Creare un questionario online: utilizzo di Google Forms. 
  5. Attività 2: creazione di un questionario e raccolta dati. 
Modulo 4 

  1. Digital storytelling come documentazione di un percorso scientifico (inteso come supporto e strumento di documentazione di attività). Gli strumenti per il digital storytelling: uso di immagini, suoni e testo per documentare un percorso. 
  2. Attività: documentare un percorso attraverso una presentazione, creazione di storyboard.

Il percorso formativo previsto nel PNSD (Piano Nazionale della Scuola Digitale) per l'inclusione potenziate attraverso un uso consapevole delle tecnologie.


Salta news del sito

News del sito

(Nessuna news è stata ancora spedita)


Salta categorie di corso

Categorie di corso