Ultima modifica: 18 novembre 2017

Regolamenti

Regolamento Biblioteca

REGOLAMENTO D’ACCESSO E D’USO DELLA BIBLIOTECA 

Il servizio di Biblioteca è affidato al Docente Referente del Progetto Biblioteca e ai componenti della Commissione Biblioteca, designati annualmente dal Collegio dei Docenti. L’insegnante referente e la Commissione garantiscono l’apertura del servizio durante l’orario stabilito, oltre a curarne l’organizzazione. Professori, studenti, personale non docente hanno diritto di usufruire della biblioteca sia per la consultazione sia per il prestito. Gli utenti dovranno attenersi alle seguenti regole: 
1. La biblioteca funziona nel periodo scolastico, a partire dall’inizio dell’anno, salvo eccezioni per motivi di inventario o di indisponibilità degli insegnanti incaricati, fino alla conclusione dell’Esame di Stato. 
2. Il servizio prestiti (distribuzione e riconsegna libri) funzionerà in orario concordato ogni anno con la Dirigenza. 
3. Durante l’orario di apertura presterà assistenza il docente incaricato, che guiderà gli utenti alla corretta registrazione della richiesta di consultazione o di prestito sull’apposito registro e farà compilare la scheda del prestito, da collocare al posto del volume richiesto. Il docente incaricato si accerterà dello stato di conservazione dei materiali prestati e, qualora li trovasse in condizioni non perfette, dovrà prenderne nota, affinché non venga attribuita la responsabilità a chi li ritira in quel momento. I testi devono essere riconsegnati direttamente agli insegnanti addetti, che apporranno sul registro e sulla scheda l’indicazione della restituzione, dopo essersi accertati che il documento non sia stato manomesso. In caso contrario, si addebiteranno i danni alla persona che lo riconsegna. Per il prestito tutti devono fare ricorso esclusivamente ai docenti incaricati del servizio biblioteca. 
4. I libri e i documenti video o multimediali possono essere presi in prestito (non più di tre alla volta) per la durata massima di 30 giorni. E’ possibile rinnovare più volte il prestito dello stesso documento, se nel frattempo altri utenti non ne avranno fatto richiesta. Le opere escluse dal prestito sono consultabili soltanto in sede. 
5. Data la finalità educativa e non di semplice custodia di materiali culturali della biblioteca scolastica, si ammette la visita di intere classi sotto la guida di un insegnante, che preavviserà gli incaricati ed si assumerà la responsabilità della vigilanza. 
6. In caso di necessità, i collaboratori scolastici potranno aprire la biblioteca ai docenti di sostegno con i loro alunni, per lo svolgimento delle attività didattiche che si possano svolgere nella saletta di consultazione, compresa l’utilizzazione del computer. In tali circostanze, l’insegnante di sostegno si assume la responsabilità dell’ordine e del rispetto degli arredi, dei documenti e delle strutture informatiche. 
7. Dei dizionari linguistici in dotazione, una parte viene riservata alla sola consultazione in biblioteca. Secondo le esigenze di ciascun indirizzo liceale, alcuni dizionari vengono affidati in consultazione per l’intero anno scolastico alle singole classi. 
8. Chi prende un libro in prestito è interamente responsabile della buona conservazione dello stesso. I libri non vanno né annotati né sottolineati e neppure prestati ad altri. In caso di deterioramento o di smarrimento, il titolare effettivo del prestito deve ricomprare un testo uguale a quello manomesso o perduto; in caso di impossibilità a recuperare il libro perché ormai fuori commercio, egli dovrà versare la somma corrispondente al prezzo aggiornato del testo. 
9. In caso di sottrazione da parte di ignoti, il docente responsabile del servizio deve farne denuncia al Dirigente, perché si possa ottemperare alle disposizioni di legge vigenti. 
10. I professori, il personale non docente e gli studenti possono consultare o prendere in prestito (non più di due alla volta) le riviste a cui la scuola è abbonata. Il limite massimo della concessione del prestito è di 7 giorni e prevede la previa compilazione dell’apposito registro presente in sala insegnanti. 
11. L’accesso alle quattro postazioni di consultazione e di ricerca in rete è possibile, salvo quanto indicato nel punto 6, solo in presenza di un docente incaricato ai servizi di biblioteca. 
12. Nel caso di un numero di richieste contemporanee superiore alle macchine a disposizione, le postazioni disponibili potranno essere utilizzate per un massimo di 30 minuti per ciascun utente

Regolamento Palestra

Partecipazione alle lezioni di educazione fisica:

Per essere ammessi alle lezioni di Scienze Motorie è necessario presentarsi con l’abbigliamento adeguato:

  1. Maglietta
  2. Scarpe da ginnastica pulite, non quelle utilizzate per arrivare a scuola
  3. Calzoni da ginnastica lunghi/ corti
  4. Felpa da ginnastica

Naturalmente, anche per motivi igienici, l’abbigliamento indicato sopra non deve essere indossato in classe ma solo in palestra.

Al fine di aiutare gli alunni ad imparare a rispettare questa regola l’insegnante annoterà sul libretto personale dell’alunno/a l’eventuale irregolarità rilevata; in caso di recidiva l’annotazione verrà segnalata sul registro di classe, con relative ripercussioni sulla valutazione del comportamento.

  • Il cambio d’abito all’inizio e al termine delle lezioni deve avvenire in modo veloce e ordinato.

ESONERI DALLE LEZIONI :

la richiesta di esonero dalle lezioni deve essere presentata in segreteria attraverso la compilazione del modulo predisposto e corredata di certificazione medica. Si ricorda che, oltre all’esonero totale, che impedisce qualsiasi attività motoria, esiste quello parziale che consente di partecipare alle attività che non pregiudicano lo stato di salute. Gli alunni esonerati dalle lezioni pratiche sono comunque tenuti a presentarsi in palestra con il cambio di abbigliamento e chi ha l’esonero totale deve avere il cambio di scarpe da ginnastica pulite per poter svolgere alcune attività di supporto che, insieme a prove scritte e/o orali, concorreranno alla formulazione della valutazione di S. Motorie.

In caso di lieve malessere momentaneo l’alunno/a parteciperà alle lezioni in modo parziale e/o ad intensità ridotta.

INFORTUNI :

in caso di infortunio, l’allievo/a dovrà rivolgersi tempestivamente all’insegnante che provvederà ad avvisare il Dirigente Scolastico e ad attivare la procedura prevista ( eventuale ricovero ospedaliero, compilazione modulistica assicurativa presso l Segreteria Didattica, relazione dettagliata dei fatti etc.). Nel caso in cui lo studente si rechi per proprio conto presso un presidio ospedaliero, in seguito ad un infortunio occorsogli nei locali della scuola, è necessario che presenti al più presto alla segreteria la documentazione rilasciatagli al momento della dimissione.

VIGILANZA – SICUREZZA

Le classi saranno accompagnate dall’insegnante dall’aula alla palestra e viceversa, il docente starà in coda al gruppo classe e gli alunni dovranno raggiungere l’uscita dell’istituto e rientrare poi in aula in ordine e in silenzio.

Si consiglia di non portare denaro e oggetti di valore in palestra, ma di lasciarli in aula che verrà chiusa dai collaboratori scolastici.

Al termine della lezione di scienze motorie gli alunni potranno consumare bevande se accompagnati ai distributori dall’insegnante in collaborazione con il personale ausiliario.

Gli alunni devono sempre avvisare l’insegnante prima di uscire dalla palestra per andare ai servizi o nei locali adibiti a ripostiglio. In ogni caso non si può uscire dalla palestra senza il permesso del dicente. Nei locali della palestra è vietato fumare e consumare alimenti.